Concorso straordinario apertura nuove sedi farmaceutiche

Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2020

Avviso

Si avvisa che sul BURAT Ordinario n. 29 del 29.07.2020 è stata pubblicata la determinazione dirigenziale DPF003/70 del 09.07.2020 del Servizio Assistenza Farmaceutica e Trasfusionale del Dipartimento Sanità, recante ad oggetto:” Concorso pubblico straordinario per titoli per l’assegnazione di n. 85 sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio presso la Regione Abruzzo - art. 11, comma 3, D.L. 24.01.2012 n. 1, convertito con modificazioni in legge 24.03.2012 n. 27 e ss.mm.ii.”. Esclusione dalla graduatoria definitiva per mancata apertura e decadenza dall’assegnazione della sede farmaceutica”.

Sedi farmaceutiche assegnate aperte/non aperte

A seguito del primo interpello dei vincitori del concorso straordinario per sedi farmaceutiche della Regione Abruzzo di cui al D.L. n. 1/2012 e s.m.i., si rendono note, nella pagina “Assegnazione sedi farmaceutiche”, le sedi farmaceutiche assegnate ed aperte e le sedi farmaceutiche assegnate e non aperte.

Vedi la pagina Assegnazione sedi farmaceutiche

Rinuncia alla procedura del concorso straordinario per assegnazione sedi farmaceutiche nella Regione Abruzzo

Le candidature non più interessate alla procedura concorsuale sono invitate a comunicare formale rinuncia a mezzo pec all’indirizzo di posta elettronica certificata: dpf003@pec.regione.abruzzo.it

La espressa rinuncia, sottoscritta dal referente e dall’associato della candidatura in forma associata o dal farmacista che ha partecipato in forma singola, dovrà essere trasmessa con copia del documento di riconoscimento in corso di validità e comporterà la definitiva esclusione dalla graduatoria del concorso straordinario e quindi i farmacisti stessi non saranno più interpellati per l’assegnazione delle sedi farmaceutiche.


A seguito di numerosi quesiti posti in merito alla tipologia di società da costituirsi ai fini della gestione delle sedi farmaceutiche assegnate con il concorso straordinario dalla Regione Abruzzo, si precisa che in applicazione della normativa vigente e della D.G.R. n. 332/2018, devono essere costituite società che abbiano ad oggetto esclusivo la gestione di farmacia. L’atto costitutivo, inoltre, deve prevedere disposizioni dalle quali risulti che la gestione associata è su base paritaria tra i soci per un periodo minimo di tre anni.

È possibile scaricare la modulistica necessaria agli assegnatari per ottenere il riconoscimento della titolarità e apertura farmacia:

L'istanza, debitamente compilata e corredata degli allegati necessari, dovrà essere trasmessa a mezzo PEC all’indirizzo: dpf003@pec.regione.abruzzo.it.

È comunque possibile la consegna a mano dei documenti in formato cartaceo, presso il Dipartimento per la Salute e Welfare della Regione Abruzzo – Pescara - Via Conte di Ruvo, 74 piano 6 – nella giornata del venerdì dalle ore 10,00 alle ore 13,00.

Per la quantificazione e la modalità di pagamento delle tasse regionali di concessione per l’apertura e l’esercizio di farmacia, si precisa che i versamenti riferiti alle citate tasse, dovranno essere effettuati su c/c postale n. 10462679 intestato alla Tesoreria della Regione Abruzzo, indicando come causale: “Tasse di concessione regionali per l’apertura e l’esercizio della sede farmaceutica n.___ del Comune di _____ ”. Pertanto, si invitano i candidati a tener conto di quanto indicato nel D. Lgs. 22 giugno 1991 n. 230 per le tariffe delle tasse sulle concessioni regionali di farmacie sulla base della popolazione del Comune (dato Istat).

Si rammenta che il termine decadenziale di 180 giorni per l’apertura della farmacia, come indicato nei provvedimenti di assegnazione, decorrerà dalla data di invio a mezzo PEC della determina di assegnazione al referente l’associazione da parte della competente Struttura regionale.

Approfondimenti