Valorizzazione Energetica delle Biomasse

La Regione Abruzzo ha sottoscritto un accordo di programma con il Ministero dell'Ambiente avente ad oggetto l'attuazione di un programma per la valorizzazione delle biomasse nel territorio della Regione Abruzzo.

Il Programma prevede la creazione di filiere complete per lo sfruttamento delle biomasse agro-forestali e residuali nella Regione Abruzzo: raccolta, trattamento, distribuzione, commercializzazione, utilizzo negli usi finali, termovalorizzazione in impianti dedicati.

Per biomasse agro-forestali si intende il materiale vegetale prodotto da interventi selvicolturali, da manutenzione forestale, da potatura, da trattamento esclusivamente meccanico di coltivazioni agricole; per biomasse residuali si intende materiale vegetale prodotto dalla lavorazione artigianale e industriale di legno vergine, residui zootecnici, frazione organica degli RSU.

L'obiettivo del programma è quello di attuare un progetto pilota per la valorizzazione della biomassa, creando filiere efficienti che possano consentire la definizione di linee guida atte a favorirne la replicabilità su scala regionale. I benefici attesi dalla realizzazione del programma sono:

  • presidio e manutenzione sistematica del territorio forestale e montano con riduzione del rischio incendi e contenimento del dissesto idrogeologico;
  • creazione di occupazione connessa alle attività economiche di filiera e ad ulteriori attività indotte (ecoturismo, bioagricoltura);
  • formazione ed informazione sulle filiera della biomassa verso il settore pubblico e privato;
  • valorizzazione energetica di rifiuti dell’industria del legno, della frazione organica degli RSU e dei residui zootecnici;
  • risparmio energetico;
  • riduzione dell'utilizzo di combustibili fossili;
  • riduzione delle emissioni di gas serra.

Con DGR n. 100 del 2007 la Regione Abruzzo ha approvato il protocollo tecnico aggiuntivo che stabilisce le modalità di attuazione dello stesso.

Documenti