Sommario della pagina:
Personalizza lo stile

Servizio Demanio e Patrimonio Immobiliare

La Regione Abruzzo ha un proprio demanio e un proprio patrimonio, ai sensi dell'art. 119 della Costituzione.

I beni della Regione si distinguono in demaniali e patrimoniali secondo le norme dell'art. 822 e seguenti del codice civile:
  • fanno parte del demanio regionale i beni della specie di quelli indicati nel secondo comma dell'art. 822 del codice civile, se appartengono alla Regione per acquisizione a qualsiasi titolo;
  • i beni patrimoniali regionali si distinguono in beni indisponibili e disponibili, nonché in mobili e immobili: a) fanno parte del patrimonio indisponibile della Regione i beni, a qualsiasi titolo acquisiti, delle categorie indicate dal secondo e terzo comma dell'art. 826 del codice civile, nonché tutti gli altri beni definiti tali da leggi statali e regionali; b) fanno parte del patrimonio disponibile della Regione i beni non ricompresi tra quelli indicati al precedente punto a).
La Regione Abruzzo gestisce il proprio demanio e patrimonio immobiliare, anche con acquisti e vendite di beni, per sopperire alle esigenze dei servizi. Tiene gli inventari dei beni al fine della loro rendicontazione.
I beni immobili demaniali ed indisponibili sono destinati principalmente a finalità pubbliche, mentre quelli classificati disponibili hanno destinazioni d'uso varie e possono essere dati in concessione o locazione a terzi.
I beni immobili di proprietà sono in parte direttamente utilizzati dalla Regione e da Enti da essa dipendenti o ad essa funzionali, in parte sono in uso a soggetti pubblici o a prevalente capitale pubblico o ad enti che operano senza finalità di lucro, o ad organizzazioni ed associazioni che perseguono finalità di interesse collettivo.
Per acquisire risorse finanziarie a sostegno di politiche strategiche regionali sono stati predisposti piani di dismissione del patrimonio non strategico per fini istituzionali.