Sommario della pagina:

Versione stampabile

stampa questa paginastampa questa pagina
Personalizza lo stile
Torna al sommario

Documento di Programmazione Economico Finanziaria Regionale

Il Documento di Programmazione Economico Finanziaria Regionale (DPEFR), ai sensi dell'art. 5 della L.R. 25 marzo 2002, n. 3, recante "Ordinamento contabile della Regione Abruzzo", costituisce l'aggiornamento del Programma Regionale di Sviluppo (PRS) e lo strumento annuale della programmazione di bilancio.
Esso pertanto esplicita le linee programmatiche della Regione per il breve e medio periodo, legandole alle risorse da destinarvi, e costituisce la base sulla quale vengono costruiti il bilancio annuale e pluriennale.
Sulle base delle linee strategiche definite dal DPEFR sono inoltre costruite le Linee Guida per i programmi annuali dell'attività amministrativa del Giunta Regionale.

Documento di Programmazione Economico Finanziaria 2013-2015

Il Documento di Programmazione Economico Finanziaria per il periodo 2013-2015, trasmesso dalla Giunta Regionale d'Abruzzo al Consiglio Regionale con deliberazione numero 779/C del 26 novembre 2012, è stato approvato dal Consiglio Regionale d'Abruzzo con verbale n. 138/3 del 28.12.2012. Il documento recepisce alcune delle innovazioni in atto nel nuovo ciclo di programmazione del governo centrale conseguenti agli obblighi derivanti dall'appartenenza all'Unione Europea.
E' pertanto suddiviso in due sezioni.
La prima sezione, "Evoluzione e tendenze della finanza regionale" riporta l'analisi sulla politica del bilancio e di riduzione del debito, attuata ed in corso, nonché gli investimenti e la programmazione regionale, e ne proietta i risultati sulle possibili strategie economiche e finanziarie nel triennio di riferimento del bilancio pluriennale 2013-2015.
La seconda sezione "Programma Regionale di Riforma" analizza e proietta al periodo di riferimento triennale le riforme regionali in corso nei vari ambiti di policy della Regione, articolate secondo le priorità del Governo centrale (Razionalizzazione della spesa, Mercato del lavoro e politiche sociali, Competitività del sistema produttivo e del sistema territoriale, Nuove competenze e innovazione, modernizzazione dell'amministrazione).
Torna al sommario